2.4 Frequenza delle onde elettromagnetiche

Esiste una precisa classificazione delle onde elettromagnetiche in base alla loro frequenza che è riportata nella seguente tabella 2.1 [SWI02]:

SIGLA

DENOMINAZIONE

INTERVALLO

UTILIZZO

TIPO

ELF

Extremely low frequency

30 Hz – 300 Hz

Trasporto energia elettrica - Radiosismologia

ONDE RADIO NATURALI

ULF

Ultra Low Frequency

300 Hz – 3 KHz

Radiosismologia

VLF

Very Low Frequency

3 KHz – 30 KHz

Radiosismologia - Trasmissioni con sommergibili

ONDE RADIO

LF

Low Frequency

30 KHz – 300 KHz

Trasmissioni della Marina

MF

Medium Frequency

300 KHz – 3 MHz

Radio AM - Sistemi aeroportuali

HF

High Frequency

3 MHz – 30 MHz

Radio OC/CB - Radiocomandi - Allarmi

VHF

Very High Frequency

30 MHz - 300 MHz

Radio FM - Radio amatori - Televisione

UHF

Ultra High Frequency

300 MHz - 3 GHz

Televisione - Cellulari - Ponti radio - GPS

MICRO ONDE

SHF

Super High Frequency

3 GHz - 30 GHz

Radar - Ponti radio - Satelliti

EHF

Extremely High Frequency

30 GHz - 300 GHz

Radar - Satelliti - Sonde spaziali

IR

Infra Red

300 GHz - 103 THz

Telecomandi - Visione notturna - Cellulari - PC

INFRAROSSI

UV

Ultra-Violet

103 THz - 105 THz

Cancellazione EEPROM - Lampade solari - Applicazioni terapeutiche

ULTRAVIOLETTI

XR

X-Ray

105 THz - 108 THz

Applicazioni terapeutiche

RAGGI X

GR

Gamma-Ray

> 108 THz

Applicazioni terapeutiche

RAGGI GAMMA


Tab. 2.1 
Classificazione delle onde elettromagnetiche


La comunicazione RFID si applica a determinate bande di frequenza in base alle tecnologie utilizzate, ai campi di applicazione specifici e alle normative di sicurezza.
Gli apparecchi RFID oggi esistenti sfruttano onde di banda LF, MF, HF, VHF e UHF.


<< Sezione precedente                                                           Sezione successiva >>