1.3 Elementi del sistema RFID

L’elemento principale di un sistema RFID è un dispositivo chiamato transponder;esso può essere in qualsiasi modo collegato ad un oggetto. Un lettore statico o portatile, detto reader, manda un segnale tramite un campo elettromagnetico generato attraverso un’antenna. II segnale permette di caricare i componenti interni del transponder che costituiscono il circuito di alimentazione, e ciò in un tempo bre­vissimo, dell’ordine di qualche millesimo di secondo.
Il transponder, una volta riconosciuta la correttezza dell’operazione di interrogazio­ne, invia al reader un segnale contenente il proprio codice di identificazione ed eventualmente altri dati contenuti all’interno della memoria [FOR].

1.3.1 Componenti di un transponder

Solitamente un transponder è composto da tre elementi:

  • II tag; il componente elettronico che ha la funzione intelligente di gestire tutta la parte di comunicazione e identificazione.
  • L’antenna; l’apparato che permette al tag di essere alimentato (se non ha già una batteria a bordo) e di ricevere ed eventualmente trasmettere le comunicazioni con il mondo esterno.
  • II supporto; la parte di materiale che sostiene e protegge i primi due elementi

1.3.2 Componenti di un reader

Solitamente un reader è composto da due elementi:

  • L’unità di controllo; un microcalcolatore con un sistema operativo in tempo reale che permette di gestire:
          ◊ Le interfacce con le antenne (l’unità di controllo normalmente può gestire da 4 a 8 antenne diverse).
          ◊ L’interrogazione dei transponder che entrano nel campo d’azione di una antenna.
          ◊ Le eventuali collisioni tra i messaggi di risposta dei transponder.
          ◊ L’interfaccia con i sistemi informativi aziendali.

  • Le antenne; le reali interfacce fisiche tra l’unità di controllo e i transponder

<< Sezione precedente                                                           Sezione successiva >>